Come inserire un offerta speciale Airbnb

Cosa c’è di meglio di una bella promozione per attirare più ospiti nella tua casa vacanze? Ci sono tanti modi per catturare l’attenzione dei potenziali guest invogliandoli a prenotare, ma oggi esamineremo una tipologia in particolare, capace di fare la differenza in alcuni momenti decisivi.

 

Nell’articolo di oggi parleremo infatti di come inserire un offerta speciale Airbnb, come funziona, e quando usarla per ottenere prenotazioni che altrimenti andrebbero perse. Ci sono circostanze infatti, in cui prendere la decisione giusta al momento giusto può davvero impattare notevolmente sui tuoi guadagni, e questo strumento ti può essere di grande aiuto.

 

Se possiedi un appartamento e lo affitti a turisti utilizzando la famosa piattaforma americana e vuoi saperne di più, sei nel posto giusto! In Turidea gestiamo appartamenti in affitto breve e facciamo consulenza ai proprietari! Allora, sei pronto? Prenditi qualche minuto per te ed iniziamo!

Che cos’è l’offerta speciale

Può capitare che un potenziale ospite non prenoti immediatamente, ma richieda delle informazioni per poi valutare il da farsi. In questo caso, su Airbnb si apre una chat dove avviene lo scambio di informazioni. Oltre a rispondere alle domande che vengono poste dall’interlocutore, l’host ha anche la possibilità di inserire un offerta speciale, vale a dire un prezzo diverso (più basso, si intende) da quello in essere. Il ricevente, avrà 24 ore di tempo per decidere se accettare o meno. Se egli accetta, la prenotazione sarà immediatamente confermata all’importo pattuito, se rifiuta o lascia scadere la proposta, l’accordo non andrà a buon fine.

 

 

Cosa fare però nel frattempo se qualcun altro volesse prenotare? Eh sì, perché 24 ore di attesa non sono poche, e specialmente in alta stagione non tutti si possono permettere di aspettare un giorno intero una risposta che magari poi, non si concretizza neppure! Tranquillo, c’è la soluzione. Quando invii un offerta speciale infatti, potrai decidere se bloccare le relative date oppure lasciarle libere in attesa della conferma definitiva. Se le lasci libere, consentirai ad altri viaggiatori interessati di prenotarle immediatamente, e se questo dovesse avvenire la tua offerta verrà annullata immediatamente.

 

modificare l'offerta specialeOk ma… cosa deve includere l’offerta speciale? Bisogna fare molta attenzione nel calcolare il nuovo prezzo da proporre al guest, perché il valore che andrai ad inserire deve includere delle voci specifiche. In effetti, dovranno essere incluse sia le spese di pulizia che la provvigione di Airbnb. Facciamo un esempio per capire meglio. Mettiamo che il tuo prezzo originario fosse di 400€ + 50€ di spese di pulizia, per un totale di 450€, e mettiamo che ci siano 20€ di commissioni Airbnb. Questo significa che, con l’offerta originaria, tu incasseresti 450€ – 20€ = 430€. Pagando poi i 50€ a chi si occupa delle pulizie ti resterebbero in tasca 380€. Se fai un offerta speciale, dovrai includere in essa non solo il prezzo scontato della quota del soggiorno, ma tutti i tuoi costi, compresi quelli delle pulizie! Nell’esempio appena riportato, dovrai fare un offerta inferiore a 450€, con la consapevolezza che l’importo che scriverai sarà inclusivo del 50€ di pulizie, e da esso dovrai scalare le commissioni Airbnb.

 

Airbnb: modificare offerta speciale

Cosa fare invece se nell’arco delle 24 ore cambi idea? Magari ti sei accorto di aver proposto un prezzo troppo basso, o magari nel frattempo hai ricevuto una prenotazione diretta. Beh, anche in questo caso non hai di che temere: basterà ritirare l’offerta speciale!

 

Come si fa? E’ molto semplice: vai su “posta”, apri la conversazione di riferimento, e quindi clicca su “annulla l’offerta speciale”. Da questo momento in poi l’ospite, se le date sono ancora libere, potrà prenotare solo alle condizioni originarie. A questo punto se vorrai, potrai sottoporre un’altra offerta speciale, ad un prezzo diverso da quello inizialmente proposto e far ripartire le 24 ore di tempo per accettare.

 

Quando fare un offerta speciale? E a quale importo?

Ok, hai capito nel dettaglio come funziona e come inserire un offerta speciale Airbnb. Ora però una domanda sorge spontanea: quando conviene proporla, e che prezzo offrire? La scelta è ovviamente strategica, e molto dipende da chi ci si trova davanti. Solitamente nei nostri corsi di formazione e nelle consulenze ai proprietari distinguiamo due tipi di interlocutori:

 

  • L’ospite alla ricerca dell’affare. Si tratta di una persona che, in maniera più o meno sfacciata, ti chiede lo sconto. Noi personalmente ti suggeriamo di fare molta attenzione a questi soggetti, perché è possibile che siano semplicemente alla ricerca dell’affare, e con questo in mente contattino un gran numero di proprietari senza guardare con attenzione l’annuncio. Ciò si potrebbe tradurre in incomprensioni all’arrivo, quando magari scoprono che non tutto è come si aspettavano. Inoltre, va detto che ci guarda troppo al prezzo, rischia di apprezzare meno le tante accortezze che un bravo gestore può prendere per distinguersi.
  • L’ospite che non chiede sconti (ma può essere convinto). C’è poi un’altra categoria di viaggiatori che non chiedono alcuno sconto e che magari non prenoterebbero neppure, ma che possono essere convinti con la giusta proposta. In questo caso tutto è nelle tue mani, e sarai tu a dover prendere l’iniziativa! L’esperienza da una parte, e la formazione dall’altra, ti sapranno guidare per prendere la giusta decisione.

 

 

A questo punto però, c’è da chiedersi se ti conviene realmente fare questo tipo di offerta. Come si sceglie l’importo corretto? Vanno considerate molte variabili, ma per semplicità prendiamone in esame solo un paio: la lunghezza del soggiorno e il tasso di occupazione. Più il soggiorno è lungo, e minore è il tasso di occupazione al momento della proposta, più sarà conveniente per te scendere di prezzo. Ad esempio, se hai l’intero calendario vuoto, e ti arriva una proposta per 15 giorni di permanenza, può essere molto conveniente raggiungere un compromesso e abbassare la tariffa. Se al contrario hai il calendario quasi tutto occupato, puoi permetterti di essere meno flessibile sullo sconto da applicare, imponendo con più forza il tuo importo. Insomma molto dipende da quanto hai da perdere!

 

sconto promozionaleAttenzione però: in questa fase devi avere ben chiaro il tuo prezzo soglia sotto il quale non puoi permetterti di scendere per evitare di rimetterci del denaro. Come sapere qual è questa soglia? Se non sai come calcolarla, nella nostra pagina dedicata al corso di formazione per host trovi un video gratuito nel quale te lo spieghiamo in pochi semplici passaggi!

 

Quando serve una mano: gestione e consulenza Turidea

Ti sarai reso conto di quanto possa essere delicato il funzionamento di uno strumento apparentemente semplicissimo come l’offerta speciale Airbnb. Affittare un appartamento a turisti può dare grandi soddisfazioni, a patto di farlo con criterio, metodo e professionalità.

 

Se credi di non aver tempo di studiare e approfondire tutti i meccanismi che ruotano attorno a questo settore, noi di Turidea ti possiamo aiutare in vari modi:

 

Per approfondire, ti ricordiamo i tanti articoli presenti sul nostro blog, ma se preferisci i filmati, puoi consultare la serie di video gratuiti sul nostro sito o sul canale Youtube Turidea!

By |2020-10-27T09:21:55+00:003 Novembre 2020|Blog|

Leave A Comment