Nell’ultimo periodo si parla spesso di rincaro sulle bollette. Questo fenomeno, dovuto soprattutto alle instabilità geopolitiche, si abbatterà con tutta probabilità sia sulle abitazioni private che sulle aziende. Purtroppo, neanche le case vacanze sono esenti dal rincaro dei costi delle utenze.

 

In quanto host, come potresti ridurre i costi delle utenze nella casa vacanze? Come risparmiare sui consumi?

 

Scopri i nostri servizi di gestione

 

In questo articolo ti offriamo dei consigli molto utili che puoi mettere in pratica da subito. Nel frattempo, non dimenticare di scoprire il nostro canale Youtube Turidea, ricco di video su come ottimizzare le case vacanze!

Analizzare i costi della casa vacanze

cambio fornitore per risparmiareTutte le strutture ricettive presentano dei costi. Le spese da sostenere quando si gestisce un appartamento sono diverse e tra queste non mancano di certo le utenze che, tra la crisi nell’Est Europa e la crescita dell’inflazione, sono aumentate, in molti casi, anche più del 100%.

 

Le utenze rientrano tra i costi variabili della casa vacanze, in quanto dipendono dai consumi sfruttati dai clienti. Spesso ci contattano host per una consulenza rapida, chiedendoci come calcolare i costi variabili. L’operazione che svolgiamo noi in Turidea è questa: chiediamo al cliente di fornire delle bollette per valutare la spesa media in utenze e poi dividiamo quella cifra per il tasso di occupazione, ovvero il numero di notti che ci aspettiamo occupate da ospiti.

 

In questo modo, è possibile calcolare quanto chiedere, a notte, agli ospiti per coprire le utenze della casa vacanze. E’ importante sottolineare una questione: diciamo spesso, durante i nostri Corsi di formazione personalizzati, che i prezzi della tua struttura non possono basarsi solo su questo, e soprattutto non possono rimanere invariati nel tempo.

 

Anche a fronte di quest’ultimo rincaro del carovita, abbiamo notato che molti host, forse per paura di perdere ospiti o per non deludere le aspettative di chi spesso fa visita alla casa vacanze, non hanno aumentato i loro prezzi. Questo è deleterio, in quanto sono aumentati i costi variabili dell’alloggio e i margini di profitto si sono dunque abbassati. Nel lungo periodo, non adattarsi alle variazioni dei costi significa andare in perdita rimettendoci dei soldi.

 

Se vuoi mantenere il prezzo a notte invariato, ti consigliamo alcuni interventi nella tua casa vacanze che possono aiutarti ad ridurre i costi delle utenze e quindi tutelare i margini di profitto.

 

Invita gli ospiti a non sprecare acqua, corrente e gas

ridurre i costi delle bolletteA volte gli ospiti, non dovendo pagare le utenze di un alloggio, tendono a fare docce più lunghe e a scordare le luci accese. Questo è dannoso per un host. Consigliamo quindi di specificare, nelle regole della casa, che è bene non sprecare acqua, luce e gas.

 

Non si tratta solo di un accorgimento che consente di risparmiare, ma aiuta anche a ridurre gli sprechi e quindi l’impatto sull’ambiente.

 

Cambia fornitore

Esistono molti siti, oggi, che consentono di comparare le offerte sui consumi, scegliendo quella più conveniente. Di solito questa comparazione è gratuita e può aiutare a risparmiare anche la metà sulle utenze.

 

Qualcuno potrebbe avanzare l’osservazione che tutti i fornitori hanno dovuto aumentare il prezzo di luce e gas per via della crisi in Est Europa, ma spesso i costi eccessivi sono dovuti anche a un vecchio contratto poco favorevole o alla scelta di mantenersi all’interno di un mercato tutelato dove l’utente ha poco controllo sulle sue tariffe.

 

Scopri i nostri servizi di gestione

 

Acquistare elettrodomestici efficienti

Spesso le case vacanze si ottengono da vecchi appartamenti ereditati o acquistati a prezzi convenienti, adattati poi per il comfort degli ospiti. Ciò significa che molte volte essi contengono elettrodomestici adatti a una permanenza più lunga, a una famiglia numerosa oppure obsoleti.

 

Cambiare gli elettrodomestici è certamente un investimento. Tuttavia, nel lungo periodo, si noteranno i benefici. Consigliamo innanzitutto di optare per piccoli elettrodomestici: è inutile inserire una lavatrice molto grossa e capiente in una casa vacanze per poche persone e in cui sono previsti tempi di permanenza brevi.

 

Non solo si risparmia spazio, optando per elettrodomestici più piccoli, ma anche sui consumi, in quanto richiedono minore utilizzo di corrente e acqua.

 

Ovviamente, la scelta migliore è quella che ricade sull’acquisto di elettrodomestici a elevata efficienza energetica, dalla A in su. Lo stesso elettrodomestico di classe A consuma il 25% in meno rispetto a uno di classe C.

 

Oggetti smart

risparmiare energiaIn commercio esistono oggi dei dispositivi per la domotica che consentono di controllare i consumi della casa. Anche in questo caso, è richiesto all’host di investire del denaro che, però, nel lungo termine, consente di risparmiare sulle bollette e di accrescere il valore dell’appartamento qualora venisse venduto.

 

Gli smart object sono, per esempio, lampadine LED intelligenti che consumano 4 volte meno rispetto a una classica lampadina a incandescenza. Inoltre, se collegate a centraline smart, questi dispositivi si accendono e si spengono in base alla presenza o meno delle persone in casa e alla luce naturale proveniente dall’esterno.

 

A questo proposito, consigliamo a tutti gli host di sfruttare al massimo la luce naturale, installando vetri ampi e che consentano ai raggi del sole di entrare fino a sera nelle stanze.

 

I dispositivi smart per la domotica consentono anche di risparmiare sul riscaldamento, in quanto lo regolano in base alla presenza degli ospiti in casa, al loro orario di rientro e alle condizioni climatiche della stanza. Se questi sono poi collegati a caldaie ad alta efficienza, questo migliora ulteriormente la performance energetica.

 

Conclusioni

Il carovita è aumentato per via della crisi che sta interessando non solo l’Est Europa, ma anche il resto del mondo. Tuttavia, nel nostro piccolo, possiamo ridurre i consumi, abbattendo i costi delle utenze e impattando meno sull’ambiente.

 

In questo articolo ti abbiamo fornito dei consigli per non ricevere bollette esagerate e mantenere i margini di guadagno della tua casa vacanze a cifre soddisfacenti, senza aumentare i prezzi.

 

Tuttavia, possiamo sostenere il tuo business anche con altri utili servizi: scopri la gestione parziale o completa dell’alloggio, in modo da aumentare il tempo a tua disposizione e dedicarti alle tue attività, lasciando la tua casa vacanze nelle mani di professionisti.

 

Se poi cerchi altri consigli gratuiti sulla gestione del tuo alloggio, seguici sul nostro Canale Youtube Turidea!