Gli affitti brevi sono diventati una componente significativa del mercato immobiliare, offrendo agli investitori un’opportunità interessante, ma anche presentando sfide fiscali e normative. Quando gli host si rivolgono a noi per una consulenza professionale sugli affitti brevi, hanno molti dubbi circa gli adempimenti, gli effettivi costi per la gestione delle loro attività e come portarle avanti al meglio.

 

Per questo, prima di avviare un’attività nel settore degli affitti brevi o per renderla più proficua, consigliamo di rivolgersi a esperti del settore, che conoscono cosa vogliono i turisti e come soddisfare le loro esigenze. Turidea propone diversi tipi di corsi per proprietari di case vacanze, per prepararti ad affrontare le sfide del settore, ma anche per ottenere maggiori guadagni dal tuo alloggio.

 

Scopri i nostri corsi e consulenze

 

In questi corsi, trovi tutte le informazioni utili circa gli adempimenti da rispettare, le attività di marketing per farsi conoscere, i migliori modi di prendersi cura della propria casa. Ti daremo un assaggio di queste nozioni in questo articolo, quindi, se stai pensando di avviare o migliorare l’attività di affitti brevi, prosegui nella lettura.

 

Caratteristiche dell’affitto breve

 

Perché trasformare un appartamento in una casa vacanze? Perché non affidarsi all’affitto tradizionale? Certo, entrambe le modalità presentano vantaggi e svantaggi non trascurabili: l’affitto tradizionale consente di ottenere una rendita passiva costante, più a lungo nel tempo senza dover cercare nuovi inquilini; l’affitto breve, d’altra parte, ha margini di guadagno superiori ma è bene armarsi di pazienza e competenze per gestire al meglio la propria comunicazione con gli ospiti e sui portali di prenotazioni online.

 

corso casa vacanze

Gli affitti brevi sono contratti di locazione di immobili ad uso abitativo con una durata non superiore a 30 giorni. Spesso non hai bisogno di una partita IVA per trarre guadagno da questa forma di affitto e puoi contare su tariffe che stabilisci tu, ottenendo un margine di guadagno potenzialmente sempre più alto.

 

Diffida da chi ti dice che ormai il mercato è saturo. Certo, alcune città hanno imposto regolamenti più rigidi sugli affitti brevi per mitigare l’eccessiva affluenza di turisti che possono portare alla gentrificazione e alla perdita dell’identità delle comunità locali. Tuttavia, al di là di casi come Venezia, in Italia gli affitti brevi sono convenienti e in crescita, in quanto i turisti oggi amano la flessibilità che solo un appartamento può dare loro.

 

Cosa sapere per avviare una casa vacanze nel 2024

 

Aprire una casa vacanze nel 2024 richiede innanzitutto una comprensione approfondita delle normative locali e degli adempimenti necessari, oltre a una pianificazione accurata e una strategia di gestione efficace.

 

Scopri i nostri corsi e consulenze

 

Il primo passo è comprendere le normative specifiche della propria regione, inclusi i requisiti strutturali, igienico-sanitari e di sicurezza, e ottenere eventuali permessi o licenze richiesti. Per fare questo, devi rivolgerti al tuo comune di residenza o al SUAP che consentono di conoscere le regole e i regolamenti applicabili.

 

Successivamente, è importante dotare la casa vacanze delle necessarie attrezzature e comfort per gli ospiti, come asciugamani, lenzuola, prodotti per l’igiene personale e servizi di base in cucina. L’alloggio deve rendere gli ospiti il più possibile liberi di esplorare la zona e indipendenti da altre strutture, come ristoranti, lavanderie ecc.

 

corso affitti brevi

Una volta che la casa vacanze è pronta, è il momento di promuoverla su internet. Utilizza piattaforme online come Airbnb, Booking.com e Expedia per pubblicizzare la struttura e raggiungere un vasto pubblico di potenziali ospiti. Inoltre, sfrutta i social media e ottimizzare la presenza online può contribuire a aumentare la visibilità della casa vacanze.

 

Una volta che la casa vacanze è pronta ad accogliere ospiti, è importante gestire le prenotazioni in modo efficiente, utilizzando strumenti come un Channel Manager per monitorare e gestire le prenotazioni da una piattaforma centralizzata. Inoltre, definire regole della casa chiare e stabilire procedure per la gestione dei pagamenti e delle comunicazioni con gli ospiti durante il soggiorno è essenziale.

 

Gli adempimenti fiscali e burocratici

 

La gestione di una casa vacanze non si limita tutta all’avviamento dell’attività e alla comunicazione con gli ospiti prima, durante e dopo il soggiorno. Di mezzo, ci sono anche adempimenti burocratici da rispettare di anno in anno, che possono cambiare spesso.

 

Un aspetto cruciale è la scelta del regime fiscale, che può essere la cedolare secca o la tassazione ordinaria. La cedolare secca offre vantaggi come l’esenzione da imposte di bollo e di registro, ma è necessario valutare attentamente la propria situazione finanziaria prima di prendere una decisione. Ne parliamo meglio in questo video.

 

La recente legge di Bilancio 2024 ha introdotto modifiche al regime fiscale degli affitti brevi, con un’aliquota del 21% per il primo immobile locato e del 26% per gli immobili successivi. Inoltre, Airbnb e altri intermediari immobiliari devono trattenere una ritenuta del 21% sui canoni di locazione brevi e versarla all’Agenzia delle Entrate, come misura per contrastare l’evasione fiscale nel settore.

 

Un’altra novità è l’introduzione del Codice Identificativo Nazionale (CIN) per ogni unità immobiliare adibita agli affitti brevi, assegnato dal Ministero del Turismo. Questo codice deve essere esposto negli annunci di locazione e sulle strutture stesse, e la mancata esposizione può comportare sanzioni pecuniarie.

 

Diventare un host esperto: seguire un corso per proprietari di case vacanze

 

Essere proprietari di case vacanze non è semplice. Tuttavia, grazie a un corso per proprietari di affitti brevi è possibile avviare un’attività e migliorarsi. Noi di Turidea abbiamo ideato corsi per proprietari di case vacanze su misura per ogni host.

 

corso affitto turistico

Uno dei corsi più completi è il Corso Personale per Host Masterhost – Prestige, condotto direttamente da Matteo Ceccaroni, gestore e consulente esperto nel settore degli affitti brevi e autore della rubrica YouTube “Pillole di Airbnb”.

 

Questo corso personalizzato offre circa 14 ore di consulenza privata con Matteo Ceccaroni e il suo team di collaboratori specializzati. Il programma del corso è suddiviso in moduli chiave che coprono tutti gli aspetti cruciali della gestione delle case vacanze, come marketing e strategia, aspetti burocratici e fiscali, i portali online, l’accoglienza degli ospiti e la gestione delle recensioni, le tecniche di automazione per semplificare la gestione operativa delle case vacanze e ridurre il rischio di overbooking.

 

Turidea offre una vasta gamma di corsi per host, ognuno progettato per soddisfare specifiche esigenze e obiettivi degli host, garantendo le competenze e le conoscenze necessarie per avere successo nel settore degli affitti brevi. Scopri anche tu il corso per proprietari di case vacanze più completo e su misura per le tue necessità.