Il rischio che l’ospite rompa o rovini qualcosa è sempre da considerare quando avvii un business nel mondo degli affitti brevi. Non solo: dovresti, in quanto host, anche considerare spiacevoli inconvenienti quali furti o agenti esterni come acquazzoni e terremoti. I danni all’appartamento sono possibili e devi sapere come gestirli.

 

Nel nostro lavoro di consulenza e gestione appartamenti turistici, ci è capitato di trovarci di fronte a proprietari dispiaciuti per aver subito furti o guasti al loro alloggio. Purtroppo è normale e bisogna essere pronti: ecco perché abbiamo deciso di condividere con te questo articolo su come gestire i danni all’appartamento.

 

Leggendo fino in fondo questo articolo, scoprirai i consigli che abbiamo per te su questo argomento. Se alla fine della lettura dovessi avere dubbi, contattaci e richiedi una delle nostre consulenze specialistiche dedicate ai proprietari che vogliono migliorare i loro guadagni. Nel frattempo, dai un’occhiata ai nostri video gratuiti su YouTube, per rimanere sempre aggiornato.

Consigli per gestire i danni all’appartamento

Come abbiamo accennato, possono essere diverse le cause dei danni all’appartamento affittato a turisti. Vediamo quali sono e come gestirle, analizzando un caso per volta.

 

Danni causati dall’inquilino

ospite che danneggia l'alloggioNel più “antipatico” dei casi, è l’inquilino a causare i danni all’appartamento. Per disattenzione o noncuranza potrebbe rompere degli infissi, scheggiare i mobili, crepare le piastrelle. Cosa fare in questi casi?

 

Immaginiamo che l’ospite se ne vada, riconsegni le chiavi e tu ti accorga che ci sono molti danni all’appartamento. Dovrai intervenire rapidamente per aggiustare tutto, e questo ti costerà non solo in termini economici, ma anche di periodo di fermo della casa. Non puoi ospitare altri turisti se hai dovuto chiamare gli operai per sistemare i danni. In questo modo, subisci altre perdite. Come coprire queste spese?

 

Secondo la Corte di Cassazione, l’inquilino sbadato deve versare il canone di locazione anche per il periodo in cui l’appartamento resterà disabitato per consentire i lavori di riparazione. Questo valore, va sommato al costo dei danni arrecati.

 

 

Cosa fare per gestire i danni causati da un inquilino

Ecco alcuni spunti che ti possono aiutare un questi casi:

  • compilare un verbale di consegna prima e dopo il soggiorno, registrando lo stato della casa. In questo modo, l’inquilino non può sfuggire alle sue responsabilità;
  • conosci meglio l’inquilino, parla con lui conoscilo. Stringere un buon rapporto, può essere sufficiente per incentivarlo a fare maggiore attenzione.
  • richiedi un deposito cauzionale in linea con il tipo di alloggio e la durata del soggiorno. Questa garanzia, come abbiamo detto in altri nostri articoli, ha però lo svantaggio di diminuire le prenotazioni.

 

Danni causati da un furto

Ahimè può succedere che una casa locata a turisti sia nel mirino di ladri. Si tratta di uno spiacevole avvenimento che può compromettere il tuo business. Chi paga i danni in caso di furto di una casa locata?

 

Cominciamo col dire che, al momento della firma del contratto di locazione, l’inquilino diventa “il custode” dell’alloggio. E’ quindi sua responsabilità chiudere bene porte e finestre quando esce e fare in modo che la casa non sia soggetta a intrusioni. In questo caso, se dovessero avvenire furti, sarebbero fortuiti e non causati da una distrazione dell’ospite. Quest’ultimo, se qualcuno si dovesse introdurre nella casa, dovrebbe dimostrare di non avere alcuna responsabilità.

 

Infatti, se dovesse emergere che i ladri sono entrati nell’alloggio per un errore commesso dall’inquilino (una porta o una finestra lasciate aperte, il mancato inserimento dell’antifurto o altre distrazioni simili), allora egli dovrà coprire i danni causati dagli intrusi. In caso contrario, se il crimine è avvenuto in modo fortuito, allora le spese sono a carico del proprietario?

 

Polizza contro furti in casa: chi paga?

come gestire danni all'appartamentoPer tutelarti da eventuali danni causati da un furto, puoi decidere di stipulare un’assicurazione casa che copra anche le intrusioni nel tuo alloggio. Ce ne sono davvero molte e possiamo aiutarti a scegliere quella giusta per te durante una Consulenza specialistica mirata.

 

Queste polizze coprono sia i danni causati da terzi su cose, ma anche su persone. Purtroppo a volte i furti avvengono mentre gli inquilini sono in casa o stanno rientrando nell’appartamento. Si tratta di intrusioni molto spaventose che possono sfociare in percosse o risse.

 

Le migliori polizze sulla casa prevedono anche la copertura di danni sulle persone e noi consigliamo sempre a chi ci affida il suo alloggio in gestione, di considerare questa scelta. Nel contratto di locazione, puoi specificare la presenza di un sovrapprezzo nel canone destinato proprio all’assicurazione e fare così in modo che sia a carico dell’ospite.

 

 

Danni causati da agenti esterni

Non sono solo le persone i potenziali responsabili dei danni al tuo alloggio. Terremoti, alluvioni, venti forti e altre calamità naturali possono arrecare danni. Come si gestisce questa situazione? Immaginiamo che una forte pioggia si abbatta sulla tua zona. L’acqua è così tanta che allaga tutto il tuo appartamento mettendo fuori uso parte dell’impianto elettrico. Una bella spesa da sostenere…

 

immobile turistico e danni provocatiSe hai stipulato una polizza sulla casa che prevede il risarcimento dei danni provocati da agenti atmosferici, allora dovrai provare che sia stata la pioggia a mettere fuori uso il tuo impianto elettrico. Non sempre si tratta di un processo semplice: a volte la colpa non è dell’agente atmosferico in sé, ma umano. In caso di forti piogge, per esempio, il problema potrebbe ricondursi al cattivo smaltimento delle acque piovane. Quindi l’errore in questo caso, è del Comune.

 

Ciò che puoi fare è:

  • analizzare lo stato di rischio della tua proprietà e intervenire per renderla più sicura contro gli agenti atmosferici
  • stipulare un’assicurazione che copra i danni causati da piogge, venti, inondazioni, terremoti ecc.
  • istruire l’inquilino sulle misure di prevenzione dai danni atmosferici.

 

Conclusioni

In questo articolo abbiamo capito come gestire i danni all’appartamento. Non è mai una situazione facile da gestire, ed è per questo che noi di Turidea ci offriamo per supportarti in queste ed altre situazioni attraverso i nostri servizi: