Ogni volta è la stessa storia: ti lamenti perché possiedi un appartamento che usi poco o per niente, che non frutta e ti costa solo dei gran soldi tra tasse e manutenzioni. Magari hai già provato a metterlo in affitto tramite la modalità tradizionali ma hai avuto cattive esperienze, o hai creato degli annunci online tramite piattaforme come Airbnb o Booking, ma non hai ottenuto i risultati sperati perché ti sei reso conto che ci vuole tempo da dedicarci, e tu non ce l’hai.

E’ stato frustrante, lo sappiamo benissimo. Ma la buona notizia è che se fai parte di questa categoria ti possiamo aiutare: durante il nostro lavoro in Turidea, occupandoci di gestione appartamenti Airbnb abbiamo raccolto una serie di informazioni che ora intendiamo mettere a tua disposizione. In particolare oggi vorremmo parlare dei vantaggi di una corretta gestione di un appartamento sui canali online, e sottolineare alcune differenze con l’affitto tradizionale. Vuoi saperne di più? Molto bene allora sei nel posto giusto, ma andiamo con ordine.

I problemi degli affitti tradizionali

BookingNonostante la crisi economica che ha travolto il nostro paese, il turismo rimane un settore promettente e i dati sono incoraggianti: +4,5% di arrivi italiani e +6,8% di arrivi stranieri nel 2017 (dati da fonte ISTAT).

Il mercato dell’affitto breve delle case vacanza esiste da molto tempo, ma solo negli ultimi anni è diventato un settore in grado di creare un vero e proprio giro d’affari. Le principali ragioni sono principalmente due: da una parte la maggiore semplificazione e immediatezza introdotta da Internet, in particolare da portali come Airbnb e Booking.com che hanno permesso anche ai piccoli proprietari di entrare in contatto con potenziali affittuari, dall’altro vi è sicuramente la grande rigidità e mancanza di tutela che caratterizza il mondo degli affitti tradizionali.

In particolare, avrai sicuramente sentito parlare di una delle seguenti situazioni:

  • Gli inquilini non pagano. E’ uno dei casi più classici e dolorosi: si concede la propria casa in affitto a degli inquilini e questi puntualmente, dopo le prime 2-3 rate smettono di pagare. Non solo, sebbene non paghino la rata pattuita non intendono nemmeno andarsene: in questo caso spesso e non si possono nemmeno sfrattare facilmente, specialmente se hanno bambini piccoli. Questa situazione è creata da risvolti normativi che penalizzato fortemente chi intende dare una casa in affitto, portandolo di fatto a non affittare del tutto.
  • Danni all’appartamento. Magari è andato tutto bene, l’affittuario ti ha pagato regolarmente le sue rate e alla fine se n’è andato. Rientri in possesso dell’appartamento e alla prima ispezione ecco le sorprese: mobili danneggiati, muri sporchi, muffe, pavimenti graffiati, e in certi casi molto di peggio. In alcuni casi si tratta solo di maleducazione, in altri può essere stata qualche incomprensione la causa di questi gesti, che ha spinto inquilini poco corretti a “punire” in questa maniera il locatario. Qualunque sia il motivo, si tratta di situazioni spiacevoli e stressanti che oltre a far perdere del tempo, vanificano buona parte del guadagno conseguito fino a quel momento.
  • Rigidità. Può essere che l’appartamento rimasto diverso tempo in affitto improvvisamente possa servirti: magari un figlio che si sposa, un parente che si trasferisce, o semplicemente vuoi tornare ad usarlo in prima persona. In questo caso raggiungere il proprio scopo non è assolutamente semplice, perché i vincoli contrattuali presi con l’inquilino danno garanzia a quest’ultimo di utilizzare l’appartamento per il tempo stabilito, e a te non resta altro che attendere, magari pagando a tua volta un affitto nella stessa zona.

Questi sono solo alcuni dei motivi più importanti che hanno convinto molti possessori di appartamenti a scartare l’ipotesi dell’affitto tradizionale in favore dell’affitto breve che di fatto, risolvere tutti questi problemi. Ma in che cosa consiste l’affitto breve? E perché e così conveniente? Scopriamolo insieme nel prossimo paragrafo.

I vantaggi dell’affitto breve

Per “affitto breve” si intende una tipologia di affitto che consente di cedere il proprio alloggio per brevi periodi di tempo e a persone che ne faranno un uso prevalentemente turistico. Alzi la mano chi non ha pensato almeno una volta che il nostro paese, l’Italia, potrebbe vivere di turismo. Noi di Turidea siamo italiani e ne siamo tuttora fermamente convinti: la nostra attività di gestione appartamenti Airbnb mira proprio ad aiutare i possessori di alloggi che intendono sfruttare questo mercato, ma non hanno il tempo o le competenze per farlo.

Come affittare l'appartamento a RiminiGli affitti brevi offrono diversi vantaggi rispetto agli affitti tradizionali: andiamoli a scoprire.

  • Pagamenti garantiti. L’ospite paga ancora prima di mettere piede nell’alloggio, quindi si ha la garanzia di incassare i soldi pattuiti. Questo non è poco, perché permette di far fronte a tutte le spese legate all’appartamento in maniera puntuale, come tasse, manutenzioni ecc, e consente di mettere da parte il resto senza troppe preoccupazioni.
  • Sicurezza sul tempo di permanenza. Sai con precisione quando l’ospite arriva e quando va via.
  • Flessibilità. L’affitto breve ti permette di pianificare l’utilizzo che intendi fare dell’appartamento senza avere sorprese: puoi riservartelo per te, concederlo a parenti o amici, pianificare manutenzioni, farlo fruttare mentre cerchi di venderlo, e quant’altro. Non dovrai più avviare costose procedure di sfratto dai risultati incerti.
  • Meno sorprese. Alcuni siti web dedicati come Airbnb, consentono di lasciare delle recensioni agli ospiti. Questo incentiva il turista ad un utilizzo corretto e consapevole dell’alloggio che prenota. Inoltre in caso di danni, l’ospite è chiamato a risponderne in maniera tempestiva.
  • Guadagni potenzialmente superiori. A seconda delle caratteristiche dell’alloggio, la locazione turistica consente di ottenere guadagni che possono superare anche di molto l’affitto tradizionale. Ovviamente l’appartamento va gestito in maniera professionale conoscendo tutti i dettagli e i meccanismi di questo settore, come se si trattasse di una piccola struttura ricettiva (e di fatto lo è!).
  • Controllo continuo. In aggiunta a quanto detto sopra, la gestione appartamenti Airbnb con Turidea consente di avere costantemente sotto controllo lo stato del proprio appartamento: dopo ogni ospite infatti l’alloggio viene sistemato pulito e riordinato il proprietario quando deciderà di farne un uso, lo troverà in perfette condizioni.

Una gestione senza pensieri

Come affittare la casa al mareSe ti interessa saperne di più su questo settore, leggendo il nostro blog scoprirai molti utili accorgimenti per valorizzare il tuo alloggio sulle maggiori piattaforme: si tratta di spunti raccolti dalle nostre esperienze di gestione di appartamenti, e confidiamo ti possano essere d’aiuto.

Se tuttavia tu non avessi modo o tempo di gestire il tuo appartamento in maniera professionale e volessi affidarti a dei professionisti, consulta il nostro sito web cliccando qui e contattaci per una chiacchierata. Noi di Turidea saremo lieti di parlarne, valutando la tua proprietà e guidandoti attraverso questo settore. Saremo in grado di prendere in gestione il tuo alloggio in tutto o in parte, lasciandoti eventualmente solo le attività che ritieni più piacevoli.

Qualsiasi cosa tu decida fare non attendere, questo settore e pieno di opportunità!