Se sei giunto su questo articolo, avrai certamente sentito parlare di Google Vacation Rentals e ti sarai chiesto come puoi, in quanto gestore di una o più case vacanze, sfruttarlo per rendere più visibile la tua proprietà.

 

Sei nel posto giusto perché in questo post conosceremo meglio Google Vacation Rentals, che cos’è e come sfruttarlo al meglio nel business degli affitti brevi. Scoprirai anche i vantaggi e le criticità del servizio in modo che possa comprendere se ti conviene aprire un account per rendere più visibile il tuo appartamento.

 

Se sei curioso di scoprire altri consigli su come promuovere al meglio il tuo business, non perdere i corsi di formazione che noi di Turidea offriamo ai proprietari di alloggi.

Cos’è Google Vacation Rentals

requisiti di partecipazione a rentalsGoogle Vacation Rentals è un servizio di Google per mettere in affitto le case vacanze. Nasce nel 2019 e, fin da subito, le principali piattaforme di viaggio online (OTA) hanno aderito all’iniziativa cominciando delle proficue collaborazioni.

 

Si tratta quindi di uno spazio online pensato per andare incontro alle esigenze del pubblico, ma anche a quelle degli host. Infatti, se da un lato Google Vacation Rentals offre un’opportunità in più per far conoscere il proprio alloggio agli utenti, questi ultimi possono ottenere tutte le informazioni riguardo le case in affitto per le vacanze in modo semplice e veloce.

 

La user experience è simile a quella di altri OTA, anche se, da Google, gli utenti vengono rimandati sul sito del partner, come TripAdvisor. Nel momento in cui scriviamo, sia Airbnb che Booking non sembrano ancora aver sottoscritto una collaborazione con Google, cosa che hanno fatto altri portali come Tripadvisor.

 

Tuttavia, il bello di Google Vacation Rentals è la presenza di una mappa che indica la collocazione degli alloggi con prezzo ben in vista e mette a disposizione dell’utente tutta una serie di filtri di ricerca che velocizzano di molto il processo di pernottamento.

 

Come può essere utile a chi possiede un appartamento

Cominciamo col dire che, se il tuo appartamento è condiviso su una piattaforma partner di Google, come Expedia o Hotels.com, allora automaticamente comparirà su Google Vacation Rentals. Vista questa molteplicità di piattaforme dove compare l’appartamento, durante i nostri corsi di formazione per proprietari, consigliamo sempre agli host di affidarsi a un software che consenta di sincronizzare i calendari e non rischiare l’overbooking.

 

 

Tornando all’argomento, Google offre un’occasione in più per farsi trovare da quegli utenti che cercano il loro prossimo viaggio nella barra di ricerca del motore e non su una specifica piattaforma di prenotazione online. Inoltre, mette a disposizione strumenti come la mappa interattiva, utile per consentire all’utente di scegliere l’alloggio più in linea con le sue esigenze.

 

Ormai, si stima che ben il 69% dei viaggiatori prenoti il suo soggiorno usando un servizio di Travel Metasearch, come Google Vacation Rentals, che mette a disposizione una serie di alloggi da confrontare per scegliere quello migliore per sé. Lo strumento, dunque, può essere utile ai gestori di appartamenti per seguire i nuovi trend nel mondo delle prenotazioni e intercettare quei viaggiatori potenzialmente interessati alla propria struttura.

 

Come fare per sfruttare Google Vacation Rentals

pagina casa vacanzePresentare la propria struttura al meglio sulle principali piattaforme di prenotazioni online e su sito web dedicato è importante, ma Google è una via preferenziale per farsi trovare. Per sfruttare questo strumento al meglio, innanzitutto, devi inserire la tua struttura su Google My Business.

 

Qui potrai inserire tutte le informazioni necessarie affinché gli ospiti scelgano la tua struttura: foto accattivanti, descrizione dei servizi inclusi, indirizzi, siti web e molto altro. Si tratta quindi di un angolo digitale facilmente rintracciabile dove i potenziali ospiti possono trovare un informazione utile senza doverti necessariamente contattare.

 

Inoltre, sfruttare Google My Business significa anche implementare la SEO locale, l’ottimizzazione della tua attività online. Inserendo l’alloggio su questa piattaforma, gli utenti possono trovare prima la struttura semplicemente attraverso una ricerca come “casa vacanze”, “casa in affitto + zona”, oppure se digitano una parola chiave più specifica come “stanza privata in centro” di una particolare città

 

Vantaggi di Google Vacation Rentals per host

I vantaggi derivanti da Google Vacation Rentals per host sono molteplici:

  • consente di aumentare le prenotazioni dirette e non tramite OTA;
  • offre grande visibilità, forse più di molte piattaforme di prenotazione online;
  • gli strumenti del servizio, come la mappa con il costo dell’alloggio, la sezione informazioni, foto ecc. sono molto utili per portare l’ospite a prenotare nella tua struttura;
  • aiuta ad aumentare il traffico al tuo sito web.

 

 

Criticità

La principale criticità di Google Vacation Rentals risiede nell’uso diffuso della piattaforma stessa. Infatti, potendo partecipare sia i siti di prenotazione online OTA, sia i privati, la concorrenza è maggiore e i proprietari fanno a gara per proporre l’offerta più conveniente. Se non stai attento a questa tendenza, rischi di svendere la tua proprietà per un prezzo che non ti consente di guadagnare. Per questo motivo nelle nostre consulenze ai proprietari insistiamo molto sulle tecniche per migliorare la visibilità.

 

 

 

cos'è vacation rentalsUn’altra criticità che potrebbe presentarsi è l’inefficacia del proprio annuncio. Per far sì che la tua casa sia ben visibile, devi curare la SEO local inserendo parole chiave nell’annuncio e fornendo tutte le informazioni utili per l’ospite. Solo così Google ti premierà facendoti scalare la SERP (pagina dei risultati di ricerca), e apparire tra i primi link a disposizione dell’utente.

 

Google richiede anche di creare un account Google ADS, ovvero un profilo che permetta di generare pubblicità pay per click. Ciò significa che, in base a quante persone cliccano sul tuo annuncio, il prezzo della promozione online aumenta. Il nostro consiglio è quello di tenere sotto controllo la pubblicità su Google ADS e impostare bene tutte le opzioni riguardanti i budget da spendere in annunci e la SEO. Se hai bisogno di un supporto marketing per gestire al meglio Google Vacation Rentals, noi di Turidea possiamo aiutarti.

 

Conclusioni

Grazie a questo articolo hai potuto conoscere meglio Google Vacation Rentals, cos’è, come funziona e come può aiutarti ad attirare più ospiti nella tua struttura.

 

Se sentissi di avere bisogno di supporto nella gestione del tuo business nel settore degli affitti brevi, noi di Turidea possiamo fornirti diversi strumenti:

 

Inoltre, ti ricordiamo che puoi guardare tanti video esplicativi sul nostro canale YouTube Turidea!