Investire in affitti brevi: dove comprare e cosa considerare

Negli ultimi anni l’esplosione delle locazioni turistiche, favorite da portali come Airbnb e Booking, ha portato molti proprietari a riflettere sulla convenienza di investire in questo settore acquistando immobili da mettere a reddito con questa formula. Ma conviene realmente? E cosa considerare per fare una scelta appropriata?

 

E’ quello che proveremo a spiegare nell’articolo di oggi in cui parleremo di come investire in affitti brevi! Gestendo alloggi per conto dei proprietari, siamo spesso contattati da persone curiose di capire dove comprare un’abitazione per fare un affare ed ottenere alti rendimenti. Abbiamo deciso dunque di raccogliere qui alcuni suggerimenti confidando ti siano d’aiuto!

 

Se anche tu sei tra coloro che sono interessati ad entrare nel mondo delle locazioni turistiche, e hai qualche soldo da parte, dedica 5 minuti alla lettura di quello che segue: in poco tempo avrai una panoramica chiara di cosa tenere in considerazione prima di fare un passo di questo tipo.

Comprare casa per fare affitti brevi: quanto può rendere?

come scegliere l'immobilePrima di investire in affitti brevi ci si domanda giustamente quanto può rendere questo tipo di scelta. Molto dipende da dove si ricerca la soluzione.

 

Uno studio FIAP rivela che il rendimento potenziale lordo oscillerebbe tra il 4% ed il 6%, con le prime periferie che spuntano i valori più interessanti. La ragione sembra risiedere nella notevole differenza di prezzo che ci può essere da un quartiere all’altro della città anche a poche centinaia di metri, distanze trascurabili per un turista ma decisive per il portafoglio quando si tratta di acquistare un immobile.

 

Altri studi sostengono che, per fare un esempio, un generico trilocale a Milano situato in zone centrali si ripagherebbe in 15 anni, in altre città ancora meno. Si tratta di stime ovviamente, ma rendono un idea di massima di quello che può essere il ritorno economico. Ok bene ma… quali fattori fanno la differenza?

 

Dove comprare?

Il primo elemento che influisce sulla convenienza a investire in affitti brevi è sicuramente la posizione. Dove comprare quindi per avere ottimi rendimenti?
La chiave è trovarsi vicino ad uno o più punti di interesse: in questo termine rientrano molte varianti. Un alloggio può trovarsi in centro storico o vicino ad un famoso monumento, ad una piazza, un patrimonio UNESCO, ma anche in riva ad un lago, vicino alla spiaggia, nei pressi di un parco naturale o un porto, un aeroporto o una stazione.

 

Quali sono le città più profittevoli? Difficile dirlo perché da un quartiere all’altro la rendita cambia di molto, ma in generale sono ottime alternative Milano, Torino, Bologna, Cagliari, Venezia, Roma, Napoli, ma anche Siena, La Spezia, Vicenza, Ravenna e Rimini. Anche i laghi suscitano grande fascino, soprattutto tra i turisti stranieri: lago Maggiore e lago di Como in testa.

 

Come scegliere immobile: cosa influisce sulla rendita

quanto può rendere un immobile in affitto breveA parte la posizione, di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo, sono anche altre le componenti che entrano in gioco e che influiscono sulla rendita dell’investimento. Facciamo un elenco:

 

  •  Intanto le condizioni dell’alloggio: noi ti consigliamo, se vuoi entrare in questo settore, di prendere molto sul serio lo stato in cui si presenta l’appartamento. I concorrenti sono molti, la qualità dell’offerta è in continua crescita, e non puoi sperare di ottenere guadagni interessanti proponendo un alloggio con finiture degli anni ’60.
  • Poi conta l’immagine e i servizi offerti. In Turidea offriamo gratuitamente un servizio fotografico professionale per dare una presentazione d’effetto e consigliamo al proprietario una serie di servizi che abbiano valore per il turista. Ricordati che non ti rivolgi ad un normale inquilino, ma ad un viaggiatore che ha particolari (e differenti) esigenze. Sapere cosa proporre e come proporlo può fare la differenza tra te ed i concorrenti. Un esempio? Una guida scritta al funzionamento dell’alloggio sarà molto utile: non vorrai essere chiamato a mezzanotte per spiegare qual è la password del wi-fi o come funziona la lavatrice, non è vero? In Turidea a queste cose ci pensiamo noi, ma se te ne occuperai personalmente dovrai tenere in conto accorgimenti simili.
  • Accessibilità. Investire in affitti brevi comprando un loft con vista lago può essere fantastico, ma se per raggiungerlo bisogna fare 200 metri in salita e 6 rampe di scale senza ascensore con le valigie in mano… beh forse non è la scelta migliore! Abbiamo esagerato il concetto, ma il senso è che devi tenere a mente che chi viaggia porta con se degli effetti personali, e la comodità ha il suo peso. La disponibilità di un parcheggio, allo stesso modo, rientra tra le dotazioni più apprezzate.

 

Manca un elemento, forse il più importante insieme alla location: la gestione. Essere in grado di ottimizzare ogni aspetto ed assistere l’ospite è essenziale, soprattutto nel lungo termine, per ottenere profitti interessanti. Scopriamo quali sono queste attività nel prossimo paragrafo.

 

L’importanza della gestione: il valore aggiunto per l’ospite

Investire in affitti brevi ha molti vantaggi: pagamenti sicuri, flessibilità di utilizzo, controllo dell’alloggio, guadagni interessanti… ma ha uno svantaggio, la necessità di una gestione attenta e professionale. E’ un po’ come gestire un piccolo albergo: bisogna conoscere i giusti canali di promozione, ottimizzare gli annunci, regolare i prezzi di continuo, sincronizzare i calendari, assistere l’ospite fornendo servizi mirati e consigli sulla zona, supportarlo in caso di problemi ecc.

 

Insomma, non è un attività per tutti, specialmente se hai poco tempo a disposizione: di fatto, molti dei proprietari che ci contattano rientrano in questa categoria.

C’è anche un altro argomento da considerare: è facile per un visitatore dare un brutto giudizio ad una struttura che non gli è piaciuta, lo è di meno però se è stato accolto da una persona che si è messa a disposizione in ogni modo con cortesia e professionalità. In altre parole, un bravo gestore sa “mettere una pezza” ai difetti o agli imprevisti legati all’alloggio tramite il proprio servizio.

 

Noi di Turidea ti consigliamo di iniziare questa attività da host gestendo in maniera diretta l’appartamento, ma solo se hai la sicurezza di avere molto tempo a disposizione, orari flessibili, e voglia di informarti e studiare il settore. In caso contrario meglio che ti affidi ad un professionista. Di questo parliamo nell’ultimo paragrafo!

 

E dopo l’acquisto? Ti possiamo aiutare.

dove comprareCel’hai fatta: hai trovato l’appartamento che ti piace nella giusta posizione, l’hai sistemato, pulito… ed ora? Come fare a metterlo a reddito?

 

Se abiti lontano dall’immobile o semplicemente non hai tempo di seguirlo, farlo gestire da dei professionisti può essere la soluzione: in questo Turidea è a tua disposizione!
Se da una parte questa attività ha un costo, dall’altra è anche vero che la conoscenza dei canali e la soddisfazione dei clienti con il tempo, andranno a compensare questo onere.

 

Ecco cosa offriamo:

  • Promozione, creazione di annunci ottimizzati multilingua, prezzi dinamici, consulenza preparatoria dell’alloggio;
  • Accoglienza, check in, assistenza, gestione pulizie e manutenzioni, gestione aspetti burocratici.

 

Se hai bisogno di una mano sentiti libero di chiamarci per fare due chiacchiere, conoscerci, e valutare insieme se ti possiamo essere d’aiuto!

 

4.3 / 5.00 stelle
4.3/ 5.00
39 Recensioni
By |2020-03-12T15:15:03+00:0024 Dicembre 2019|Blog|

Leave A Comment