Quanto rende Airbnb: ecco come scoprirlo

La grande crescita dell’affitto breve degli ultimi anni ha portato molti proprietari a lavorare come host scoprendo il mondo dell’accoglienza turistica, nella speranza di integrare il proprio reddito con entrate extra e coprire quelle spese che un appartamento richiede anche quando è sfitto. Ok, ma quanto si può guadagnare realmente in questo settore utilizzando i classici portali?

 

Per cercare di rispondere a questa domanda oggi parleremo di quanto rende Airbnb, spiegando in base alla nostra esperienza di gestione appartamenti in affitto breve quali sono gli elementi che incidono sulla redditività di un alloggio e come fare a migliorarla.

 

Inizieremo inquadrando le varie tipologie di alloggio, per poi capire cosa determina il valore che l’ospite attribuisce ad ogni singolo appartamento e perché in certi casi è disposto a pagare di più che in altri. In pochi minuti avrai una panoramica completa di tutto quello che è bene valutare prima di entrare in questo settore. Dunque mettiti comodo e… buona lettura!

Quanto si guadagna con una casa vacanze: i tipi di alloggio

quanto si guadagna con una casa vacanzePer scoprire quanto rende Airbnb nel tuo specifico caso, è fondamentale come prima cosa capire di che tipo di alloggio stiamo parlando. Quando durante le nostre consulenze un cliente ci chiede quanto si guadagna con una casa vacanze, spesso si dimentica un concetto fondamentale: gli immobili non sono tutti uguali e anzi, tutt’altro… sono molto diversi tra loro, sia come ubicazione che come servizi, arredamento, posti letto ecc. Ogni caso è a sé, e va pertanto valutato con attenzione: lo facciamo abitualmente prima di iniziare a gestire un alloggio per conto del proprietario!

 

Come fare a capire in quale categoria rientra il tuo appartamento? Proviamo a fare una classificazione:

  • Alloggi economici. Si tratta di immobili semplici, localizzati in zone periferiche o semiperiferiche dotati di comfort basilari e mobilia essenziale. Questi locali competono sul prezzo, cercando di attirare una clientela poco esigente che mira al risparmio. Per ottenere buoni rendimenti essi devono poter contare su un alto tasso di occupazione.
  • Alloggi comfort. Sono ubicati in zone centrali o comunque ben servite, moderni o ristrutturati. Si presentano bene sia da un punto di vista estetico che funzionale, offrendo accessori di utilità turistica. Queste soluzioni sono vendute a prezzi superiori rimanendo tuttavia alla portata della maggior parte dei viaggiatori. La definizione del giusto prezzo in questo caso è molto delicata.
  • Alloggi luxury. Si tratta di immobili di alto profilo, dall’arredamento ricercato e prezioso, dotati di ogni comfort e localizzati in aree di interesse strategico ben collegate. Questi locali vengono venduti a prezzi elevati, e prima di raggiungere un alto tasso di occupazione impiegano del tempo dato che necessitano di costruirsi la reputazione che giustifica quella determinata tariffa.

 

Questo dunque è il primo passo per capire quanto rende Airbnb nel tuo caso specifico: collocare il tuo immobile nella giusta categoria. A questo punto passiamo al livello successivo, ovvero analizzare nel dettaglio quali sono i singoli elementi che influenzano il rendimento.

Lavorare con Airbnb: cosa influisce sul rendimento

come farsi pagare da AirbnbCi capita sempre più spesso che i proprietari che ci affidano la gestione del loro immobile ci domandino se si può lavorare con Airbnb, ovvero se ci si può affidare unicamente a questo portale (o similari) per ottenere una rendita sostanziosa. La risposta dipende da una serie di fattori che caratterizzano l’alloggio e che, in altre parole, lo rendono appetibile o meno a certe categorie di clientela piuttosto che ad altre.

 

Analizziamo quindi punto per punto quali sono le caratteristiche distintive che influenzano il ricavato, e che ci aiutano a capire quanto rende Airbnb caso per caso.

  • Condizioni dell’alloggio: non basta possedere un appartamento per riuscire ad affittarlo con profitto nel mercato dell’affitto breve. Bisogna essere in grado di offrire una soluzione adeguata alle esigenze turistiche, e soprattutto saperla gestire bene. Molti dei proprietari che si rivolgono a noi lo fanno proprio con la consapevolezza di non poter dedicare la giusta attenzione a questo aspetto.
  • Posizione: trovarsi nel centro storico può essere strategico ma non è essenziale. Anche un locale nei pressi di un punto di interesse può essere estremamente richiesto. E’ il caso di edifici vicino a stazioni, aeroporti, parchi naturali, spiagge, fiere ecc.
  • Posti letto. Se si hanno a disposizione 4 letti si possono ospitare anche 2 sole persone, ma non vice versa! Un appartamento più capiente quindi permette di essere più competitivi e concorrenziali.
  • Gestione. Un amministrazione professionale ed una giusta politica dei prezzi può essere decisiva in un ambiente concorrenziale come la locazione turistica. Per questo raccomandiamo ai proprietari o di fare molta pratica nel settore oppure di affidarsi a realtà specializzate.

 

Come farsi pagare da Airbnb

Spesso i proprietari che si rivolgono a noi per passare all’affitto breve vengono da dei trascorsi con la locazione tradizionale, che sicuramente ha molti vantaggi ma presenta dei limiti che negli ultimi tempi si sono dimostrati molto fastidiosi: primo tra tutti la poca tutela in caso di mancati pagamenti. Capita spesso che se un inquilino cessa di versare il canone di locazione, non solo diventa estremamente complicato rientrare in possesso della somma dovuta ma a volte è anche difficile sfrattarlo e riprendere possesso del proprio bene. Uno dei grandi vantaggi dell’affitto breve è proprio l’azzeramento quasi totale del rischio di andare incontro a ritardi nei pagamenti: gli ospiti solitamente saldano in anticipo ancora prima di metter piede nell’alloggio!

 

Farsi pagare da Airbnb è estremamente semplice perché il bonifico arriverà direttamente sul conto il giorno dopo del check in. Questa modalità permette da un lato di tutelare l’ospite qualora non trovasse un appartamento che corrisponde a descrizione, dall’altra l’host sulla garanzia di ricevere il pagamento pattuito.

 

I pagamenti sono automatizzati ed è perciò estremamente raro che avvengano ritardi o problematiche, ma se anche dovesse accadere sarà sufficiente contattare l’assistenza che in pochi minuti risolverà il disguido.

 

Quando la gestione diventa semplice: l’offerta Turidea

lavorare con AirbnbLeggendo questo articolo avrai intuito che non è facile determinare con certezza quanto rende Airbnb nel tuo caso specifico, ma una cosa è certa: trattandosi di un mercato altamente competitivo la differenza la fa il sapersi muovere correttamente, conoscendo quali servizi è bene offrire, impostando il giusto prezzo giorno per giorno e accogliendo al meglio gli ospiti.

 

Se pensi di non avere tempo di occuparti di tutto questo non ti preoccupare… ti possiamo aiutare!

In Turidea gestiamo appartamenti in affitto breve, e siamo a disposizione per dare una mano a quei proprietari che vogliono avvicinarsi al mondo della locazione turistica ma non hanno modo di dedicarsi a questa attività.

 

Ti possiamo supportare in vari modi:

  • Assistenza alla gestione online: creazione e ottimizzazione annunci, prezzi dinamici, calendari, prenotazioni;
  • Assistenza burocratica;
  • Pacchetto completo inclusivo di check-in, gestione pulizie e manutenzioni, assistenza all’ospite;
  • Inserimento dati su portale alloggiati e statistica regionale;
  • Soluzioni ad hoc su misura.

 

Se pensi che guadagnare su Airbnb sia un’opportunità da cogliere non attendere oltre e contattaci per una chiacchierata conoscitiva: ascolteremo le tue necessità e ti proporremo il servizio adatto a te!

4,4 / 5.00 stelle
4,4/ 5.00
31 Recensioni
By |2019-10-23T13:30:14+00:0012 Novembre 2019|Blog|

Leave A Comment