Self check in appartamenti: come funziona e quando conviene

Durante le consulenze ai proprietari interessati ad affidarci la gestione del loro immobile, uno dei primi argomenti che affrontiamo è la consegna delle chiavi.

Si tratta di un argomento particolarmente delicato perché da una parte è un impiego di tempo importante, e dall’altra per l’ospite è una delle fasi più significative.

Molti si chiedono se è possibile automatizzare questa procedura, quanto costa e cosa comporta.

 

Oggi affronteremo proprio questo argomento, approfondendo il self check in appartamenti e cercando di capire non solo quali sono le migliori soluzioni presenti sul mercato, ma anche come utilizzare al meglio questo strumento per evitare di… darsi la zappa sui piedi!

La nostra esperienza nella gestione di appartamenti e case vacanza in affitto breve ci consente di dare qualche consiglio che ti potrebbe aiutare a sfruttare al meglio questo fantastico strumento, ma soprattutto a usarlo con consapevolezza.

 

Se dunque sei curioso di capire come facilitare la consegna chiavi Airbnb prenditi un po’ di tempo per te e leggi fino in fondo. Arrivato al termine dell’articolo avrai scoperto molte informazioni utili sull’argomento!

Self check in: cos’è e come funziona

come funziona il self check-in“Ho sentito parlare del self check in, sapete come funziona?” Così esordiscono a volte i proprietari di case vacanze durante le nostre visite preliminari, e capita sempre più spesso. Non c’è nulla di strano anche perché la tecnologia di consegna chiavi automatizzata è estremamente utile e fa risparmiare un sacco di tempo. Ma perché conviene, e come funziona nel dettaglio?

 

Uno dei problemi più comuni che deve affrontare un host è quello dell’attesa: l’ospite ti dice che arriverà alle 15, ti presenti puntuale, ma nessuno si vede all’orizzonte. Li chiami e ti dicono che hanno avuto un imprevisto e tarderanno 1 ora: davvero frustrante. Ma anche lato guest il discorso è valido: l’inquilino è puntuale ma tu hai trovato traffico, ed ecco che lo costringi ad una sgradevole attesa che peserà sulla sua recensione e quindi… anche sulle tue prossime prenotazioni!

 

A risolvere questi problemi interviene il self check in: con questo termine si indicano tutte le tecnologie disponibili che permettono l’ingresso autonomo dell’ospite nell’appartamento senza l’intervento del padrone di casa. Questo vuol dire che finalmente potrai disinteressarti del tuo ospite ricevendo denaro in maniera automatica? Ovviamente no, anzi ci sono degli aspetti che devi tenere ben presenti. Ne parleremo tra poco, ora però concentriamoci sui diversi apparecchi disponibili sul mercato.

 

Come fare negli appartamenti: le migliori soluzioni tecnologiche

consegna chiavi AirbnbIl self check-in per gli appartamenti è estremamente delicato perché in gioco c’è la tutela dell’immobile di proprietà, e garantire che entrino solo le persone autorizzate è di fondamentale importanza.

Ecco perché bisogna scegliere accuratamente la soluzione tecnologica adatta alle proprie esigenze… ma anche al proprio budget.

 

Ci sono diverse alternative:

  1. La più semplice è l’installazione di una cassetta di sicurezza per chiavi, detta anche “lock box”. Ne esistono di diversi tipi: si va dal contenitore a lucchetto (ovvero provvisto di gancio a chiusura) fino alla scatolina da attaccare al muro vicino all’ingresso. In questi casi si fornirà all’ospite il codice di accesso in modo da permettere a quest’ultimo di entrare in autonomia: bisognerà stare attenti a cambiarlo frequentemente però, in modo da evitare sorprese.
  2. Salendo di livello si trova la serratura con codice a pulsanti. Per installarla è necessario rimuovere la vecchia attrezzatura e sostituirla: non è un operazione complessa e si può fare in autonomia. Il vantaggio di questo apparecchio è che il guest non dovrà portarsi dietro le chiavi nei suoi spostamenti, evitando quindi di perderle e rimanere chiuso fuori, chiedendo l’intervento del padrone di casa.
  3. Al top delle soluzioni attuali in fatto di self check in c’è l’accesso remoto tramite dispositivi mobili. Si tratta di sistemi che si collegano al citofono di casa e permettono di aprire le porte utilizzando un’apposita applicazione per smartphone. Se il tuo alloggio è in un condominio questa è un opzione molto interessante perché si possono selezionare anche più porte distinte. Questo meccanismo è estremamente comodo anche perché questi programmi sono pensati per permettere l’ingresso dal giorno dell’arrivo a quello di partenza, per poi disattivarsi e consentire l’accesso solo al prossimo guest. Si evita così sia il problema della duplicazione delle chiavi, sia il riutilizzo delle password nelle serrature con codice. Le aziende che se ne occupano (parleremo di loro in un altro articolo) spesso permettono anche di controllare i documenti in tempo reale e far firmare il contratto di locazione via App. Questo chiaramente è un servizio che ha un costo maggiore ai precedenti, solitamente versato sotto forma di rata mensile.

 

Vantaggi e svantaggi: gestire una casa vacanze a distanza

soluzioni tecnologiche per consegna chiaviQuando un cliente ci racconta con entusiasmo di aver scoperto il sistema di self check in e ci chiede un parere, ci teniamo sempre a farlo ragionare su quelli che possono essere i vantaggi e gli svantaggi di questa procedura, specialmente riguardo al modo in cui viene utilizzata.

 

Il self check-in deve essere un supporto all’attività di accoglienza ma, a nostro parere, non deve assolutamente sostituirla proponendosi come mezzo per gestire una casa vacanze a distanza.

 

Ecco a cosa fare attenzione:

  • Contatto umano. In base alla nostra esperienza di gestione appartamenti ci siamo resi conto che presentarsi personalmente ad accogliere è estremamente importante. Innanzitutto molti guest si sentono ignorati se non incontrano nessuno: recensioni come “il proprietario non si è fatto vedere” possono pesare parecchio sulle future prenotazioni. Inoltre è molto più difficile lasciare un giudizio negativo all’alloggio se si è avuto a che fare con una persona affabile e disponibile.
  • Controllo del numero di persone. Se non ti fai vedere, rischi che all’ingresso si presentino più persone di quelle permesse: perderai così le relative quote di pernottamento e ti esporrai ad irregolarità.
  • Controllo dei documenti. I passaporti o carte di identità degli ospiti vanno verificate di persona, o quantomeno questo sarebbe l’ideale. In questo modo potrai controllare la regolarità di chi entra e comunicare in maniera puntuale le loro informazioni alla questura.
  • Firma del contratto. In Turidea facciamo firmare un contratto agli ospiti in modo tale da responsabilizzarli e tutelare il proprietario in caso di danni. E’ sempre meglio spiegare questo documento di persona dato che di fatto in pochi lo propongono, e spesso è una sorpresa.
  • Presentazione della casa. Mostrare le dotazioni dell’abitazione provando che siano in ottimo stato e funzionanti, è un ottimo modo per evitare situazioni spiacevoli in caso di danneggiamenti, quando magari l’ospite afferma che “era già così”.

 

Insomma, a nostro avviso il self check in è uno strumento utilissimo perché risparmia i tempi di attesa da una parte e dall’altra. Tuttavia ci sentiamo di raccomandare comunque una visita di persona, magari in un secondo momento, in modo da aggiungere quel tocco umano che può fare la differenza! Questo è uno dei motivi per cui continuiamo ad includere la consegna delle chiavi di persona nel nostro servizio completo.

 

Quando serve un aiuto in più: l’assistenza Turidea

Chi cerca un appoggio per l’accoglienza, spesso è perché fa fatica a dedicare il giusto tempo all’affitto del suo immobile o abita lontano, e necessita quindi di un aiuto più completo. Se anche tu sei tra questi, e stai cercando una realtà che ti supporti nella gestione pratica della tua casa, allora ti possiamo dare una mano!

 

Turidea si occupa di gestione appartamenti in affitto breve fornendo servizi personalizzati a sostegno delle specifiche necessità del proprietario, in particolare propone:

  • Servizio promozione: ci occupiamo di creazione e ottimizzazione annunci sui maggiori portali, gestione dinamica dei prezzi, sincronizzazione dei calendari, gestione pagamenti e assistenza online all’ospite;
  • Servizio accoglienza: in aggiunta alla promozione gestiamo check in, check out, pulizie, manutenzioni, assistenza burocratica e supporto in loco al guest.

 

Se credi di aver bisogno di un contributo per massimizzare la rendita del tuo appartamento contattaci senza problemi per una consulenza gratuita. Valuteremo la tua personale situazione e ti indicheremo la soluzione più adatta a te!

4.8 / 5.00 stelle
4.8/ 5.00
7 Recensioni
By |2019-09-06T14:42:08+00:001 Ottobre 2019|Blog|

Leave A Comment